News

 

Oggi, 17 novembre, si festeggia la giornata mondiale del gatto nero, nata e diffusa per sfatare le leggende “nere” che circondano uno dei gatti più ammirati e denigrati della storia.

Pensare ancora che il gatto nero porti sfortuna è a dir poco anacronistico, per non dire indice di pregiudizi a loro volta sintomatici di mentalità retrograde e fossilizzate su credenze vecchie e stantìe

è il commento di Diana Lanciotti, giornalista, scrittrice e fondatrice del Fondo Amici di Paco, in occasione della giornata che viene festeggiata in vari paesi nel mondo per ribadire che il gatto nero è un gatto come tutti gli altri. Anzi, magari con qualcosa in più, almeno in termini di personalità e mistero.
Come ha ricordato la stessa Diana nel suo recentissimo libro Cuori grandi così – Fotoracconto tra gli angeli dimenticati, ambientato al rifugio Fratelli Minori di Olbia, a cui Diana destina i diritti d’autore per la realizzazione di un’oasi felina, anche per… gatti neri:

I gatti neri sono i meno richiesti a causa di assurde superstizioni. Ho invece scoperto che sono gatti speciali, con una marcia in più. Qualcuno dice che sono così perché nei secoli hanno dovuto difendersi dai pregiudizi, fuggendo da chi li considerava creature demoniache. E loro si sono fatti più forti, più furbi, più “gatti”. Splendide pantere nere.

Al gatto nero Diana ha dedicato anche un intero racconto, intitolato “Il ritratto”, nel suo primo e tuttora vendutissimo libro, seppure siano passati 28 anni dalla prima pubblicazione: C’è sempre un gatto- Dodici (g)atti unici con finale a sorpresa (Paco Editore), oltre a riservargli la copertina della nuova edizione.

Un racconto pieno di mistero, dove accadono fatti inspiegabili e inquietanti, che strizza l’occhio al celebre racconto “Il gatto nero” di Edgar Alan Poe. Una storia di dolore e redenzione, dove la realtà non è quella che sembra e con un finale se possibile ancora più a sorpresa di quello del racconto dello scrittore inglese.

Il libro, come tutti gli altri 23 scritti dalla Lanciotti, ha anche un obiettivo benefico: l’intero ricavato (compresi perciò i diritti d’autore) è devoluto al Fondo Amici di Paco, l’associazione nazionale per la tutela degli animali fondata 26 anni fa dalla Lanciotti e dal marito in onore di Paco, il trovatello adottato al canile di Verona nel 1992.
Come spiega Diana:

Scrivere libri e devolverne il ricavato a favore dei rifugi che il Fondo Amici di Paco aiuta da 26 anni è il mio modo per fare volontariato ed esprimere la mia gratitudine agli animali che tanto hanno sempre rappresentato e sempre rappresenteranno nella mia vita e a tutte le persone straordinarie che ogni giorno dedicano tempo, energie, sofferenza e amore per salvare cani e gatti trattati alla stregua di scarpe vecchie da persone disumane e incivili.

Quale modo migliore, perciò, di festeggiare il gatto nero (e tutti i gatti del mondo) se non comprando C’è sempre un gatto, sapendo di essersi regalati una buona lettura e di fare nel contempo del bene a tanti animali senza famiglia? Il libro è acquistabile in libreria o direttamente sullo shop online del Fondo Amici di Paco a questo link: https://www.amicidipaco.it/prodotto/ce-sempre-un-gatto-dodici-gatti-unici-con-finale-a-sorpresa-diana-lanciotti-2/

Sullo stesso shop online (e in libreria) i gattofili posso scegliere altri libri di Diana Lanciotti: La gatta che venne dal bosco, una straordinaria storia vera piena di ironia e spunti di riflessione, con un pizzico di magìa, e Ogni gatto è un’isola, la migliore e più sincera guida che sia mai stata scritta per addentrarsi nell’affascinante mondo dei nostri amati felini di casa. Un libro prezioso, ricco di consigli pratici per affrontare con serenità i piccoli grandi problemi di convivenza, dando loro la giusta dimensione. Da leggere e consultare ogni volta che, davanti a un comportamento del nostro gatto che non riusciamo a decifrare, sentiamo il bisogno di rivolgerci a una persona amica, che parla col cuore e con quel grande amore che la lega da sempre agli animali.

Va ricordato che l’acquisto diretto dei libri di Paco Editore permette di destinare l’intero ricavato in beneficenza.

Buona festa del gatto nero e buona lettura a tutti!

Informazioni a cura di

Simona Rocchi
ufficio stampa Fondo Amici di Paco
simona@amicidipaco.it

Diana Lanciotti, pubblicitaria, giornalista e fondatrice del Fondo Amici di Paco, è particolarmente nota per i suoi libri sugli animali. Per chi ama i gatti: “C’è sempre un gatto-Dodici (g)atti unici con finale a sorpresa” e “La gatta che venne dal bosco”, storia piena di ironia, emozione e magia. Gli amanti dei cani la conoscono per la quadrilogia di Paco: “Paco, il Re della strada”, “Paco. Diario di un cane felice”, “In viaggio con Paco” e “Paco, il simpatico ragazzo”, bestseller che hanno per protagonista Paco, il trovatello testimonial del Fondo Amici di Paco. Grazie ai libri fotografici “I miei musi ispiratori”, “Occhi sbarrati”, “Mostri canini” e “Cuori grandi così” si è fatta apprezzare anche come fotografa. In “Mamma storna” ha narrato la storia vera di un piccolo storno caduto dal nido. “Boris, professione angelo custode” è stato definito “la più toccante testimonianza d’amore per i cani”. Unendo i temi a lei cari, amore, mare, animali, ha scritto “Black Swan-Cuori nella tempesta”, “White Shark-Il senso del mare”, “Red Devil-Rotte di collisione” e “Silver Moon-Lo stregone del mare”, romanzi d’amore e di mare con i quali ha inaugurato il filone del “romanticismo d’azione”. Con il giallo vegetariano “La vendetta dei broccoli” ha aperto un importante dibattito sulle scelte alimentari. “L’esperta dei cani”, “I cani non hanno colpe” e “Ogni gatto è un’isola” sono dedicati al tema della comprensione dei nostri animali, al quale si dedica dal 2008 sulla rivista “Amici di Paco”. In “Cara Diana ti scrivo” ha raccolto 22 anni di corrispondenza con gli “amici di Paco” ma non solo. “Antivirus. Emergere dall’emergenza”, “Guariremo solo se…” e “Libera mente” si occupano di tematiche politiche e sociali con un approccio “fuori dal coro”. Titolare dell’agenzia Errico & Lanciotti, che firma gratuitamente la comunicazione del Fondo Amici di Paco, è direttore responsabile della rivista Amici di Paco e direttore editoriale di Paco Editore. Vive in Sardegna e sul lago di Garda con il marito, due cani e cinque gatti. Il suo sito è www.dianalanciotti.it.

IL FONDO AMICI DI PACO
Il Fondo Amici di Paco, fondato nel 1997 da Diana Lanciotti con il marito Gianni Errico in seguito all’adozione di Paco al canile, è una delle associazioni no-profit più attive a livello nazionale, sia sotto l’aspetto degli aiuti concreti ai rifugi che quello della sensibilizzazione. Sin dalla nascita, ha portato all’attenzione di istituzioni, media e cittadini le problematiche dei cani e dei gatti abbandonati rendendo noto il fenomeno del randagismo, un tempo ignorato.
Grazie a numerose campagne di sensibilizzazione (come quella di Natale: “Non siamo giocattoli, non regalarci a Natale”, o quella estiva: “Non abbandonare il tuo cane. Lui non ti abbandonerebbe mai”, o quella di Pasqua “Buona Pasqua anche a loro”, tutte realizzate gratuitamente dall’agenzia Errico & Lanciotti), ha saputo aprire la strada a una nuova coscienza nei riguardi degli animali e favorito la nascita di molte altre associazioni impegnate a difenderli, tanto che occuparsi dei diritti e del benessere degli animali è diventato un impegno diffuso e riconosciuto da tanti. In nome e nel ricordo di Paco, scomparso nel 2006, il Fondo Amici di Paco prosegue le sue attività sia nella direzione della sensibilizzazione che degli aiuti concreti ai rifugi che accolgono i cani e i gatti abbandonati. Non avendo spese di gestione (di cui si fanno carico i due fondatori), l’associazione può devolvere l’intero ricavato delle somme raccolte grazie alla generosità dei suoi sostenitori che da tutta Italia appoggiano le iniziative a favore degli animali più bisognosi.

 

Per informazioni, adesioni o per richiedere la rivista “Amici di Paco”:
Fondo Amici di Paco tel. 030 9900732, paco@amicidipaco.it, www.amicidipaco.it
Per devolvere il 5×1000 al Fondo Amici di Paco per aiutare tanti animali in difficoltà il codice fiscale è: 01941540989

Leggi qua le interviste a Diana Lanciotti sui suoi libri per gattofili:

https://www.dianalanciotti.it/novembre-2013-la-gatta-che-venne-dal-bosco/

https://www.dianalanciotti.it/ogni-gatto-e-unisola-aprile-2018/

https://www.dianalanciotti.it/intervista-cuori-grandi-cosi/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

5 + nove =

Commenti sul post